Dove

Campus La Camilla

Via Dante Alighieri, 267 – 20863 Concorezzo (Monza e Brianza) – Italia
Tel. (+39) 039647289 – (+39) 0396886289 – Fax(+39) 039648830
Mobile (+39) 339 1432355
P.Iva: 08486610960
giovanni@campuslacamilla.it

Quando

In questo momento questo corso non è pianificato. Compila questo form per manifestare il tuo interesse. Ti avviseremo non appena verrà organizzato!

Perchè in aula?

Per Campus La Camilla l’aula rappresenta il centro di gravità degli interventi formativi dove, oltre a trasmettere i contenuti tecnici, metodologici e manageriali propri di ogni corso, si crea un circolo virtuoso di condivisione delle esperienze professionali di ogni partecipante, che supera l’obsoleto rapporto unidirezionale docente – allievi, tipico dei corsi tradizionali. Non faremo mai qualcosa per te. Ti spiegheremo sempre come farlo da solo.

L’aula permette di velocizzare il processo formativo, di fare network con altri partecipanti ma soprattutto di ottenere una esperienza certificata.

Al termine del corso riceverai infatti un attestato di partecipazione.

Per chi è pensato

Il corso si rivolge a chiunque abbia la necessità di conoscere il mondo dei maker, la progettazione 3D e le principali schede hardware open source. Figure interessate potrebbero essere:

  • Artigiani
  • Studenti
  • Ingegneri
  • Progettisti in genere

Quanto dura il corso

6 giornate da 8 ore.

Quanto costa il corso

Tutte e sei le giornate costano 499,00 euro iva compresa.

Ogni giornata costa 99,00 euro iva compresa.

BOTTONE_ARANCIONE

Programma del corso

Di seguito puoi trovare il programma del corso:

Il processo di design – 8 ore – 99 euro

Chris Anderson, il precedente direttore di Wired, dice che “siamo tutti designer, quindi è ora che diventiamo bravi in questo mestiere”.

Ma come si fa a diventare bravi? La pratica è il punto di partenza fondamentale e rimane insostituibile in tutto il percorso.

Per evitare di sprecare tempo e ottimizzare le nostre risorse possiamo seguire un processo che ci aiuti a focalizzarci su quello che è importante.

Durante questo workshop parleremo di creatività e delle tecniche per stimolarla, gettando le basi per sviluppare la nostra idea nel contesto di un processo iterativo e incrementale nel corso del quale vedremo come identificare un problema che vogliamo risolvere, come definirlo con precisione, come utilizzare i prototipi per rispondere ai nostri dubbi, quali criteri utilizzare per decidere la direzione da seguire. Il workshop ha un taglio molto pratico: si formeranno dei gruppi che al termine dei lavori presenteranno la loro creazione a tutti i partecipanti. Per partecipare al workshop è consigliato l’uso di un computer. 

Dai bit agli atomi: le nuove tecnologie digitali

Come si può passare con un semplice clic da un modello sul nostro computer a un oggetto concreto? Grazie alle nuove tecnologie digitali e soprattutto al nuovo ecosistema oggi è possibile trasformare un’idea in realtà in pochissimo tempo e a costi molto bassi, permettendoci di fare molti esperimenti ed avvicinarci al prodotto perfetto senza la necessità di fare ingenti investimenti. Dopo avere brevemente presentato gli strumenti tradizionali, parleremo di tecniche additive, come la stampa 3D, e di tecniche sottrattive, come il taglio laser e la fresatura.

Durante il workshop impareremo:

  • quali strumenti utilizzare a seconda dei nostri scopi
  • quali prodotti e quali servizi sono a nostra disposizione e come portare avanti il nostro lavoro.
  • A realizzare un modello 3D con OpenSCAD o SketchUp (se i partecipanti conoscono già uno strumento di modellazione possono utilizzarlo senza problemi)
  • A stampare in 3D i prototipi per il progetto dei diversi team.

Vedremo anche metodi alternativi per ricostruire i modelli, come la scansione 3D e le possibilità offerte dal software. Per partecipare al workshop è consigliato l’uso di un computer.

Dare vita agli oggetti: Arduino, l’elettronica e la polverina magica

  • Come si fa a trasformare un oggetto inanimato in un servizio interattivo?
  • Come possiamo migliorare le nostre creazioni?
  • Come si fa a mettere la polverina magica sugli oggetti e a dare loro vita?
  • Cos’è l’Internet degli Oggetti di cui tutti parlano tanto?

Scopriamolo in questo workshop, che accompagna i partecipanti dalle prime basi dell’elettronica all’utilizzo della famosa piattaforma di prototipazione italiana Arduino.

Impareremo come dare vita alle nostre creazioni, utilizzare i sensori per rilevare gli eventi del mondo fisico e decidere di conseguenza quali azioni far compiere al nostro sistema: accendere o spegnere luci, muovere motori, comandare elettrodomestici, pubblicare dati sui social network. Per partecipare al workshop è consigliato l’uso di un computer.

My Plan? No business plan!

In questo periodo di crisi è sempre più necessario inventarsi un lavoro e investire su noi stessi: per questo motivo si vedono nascere moltissime startup.

Purtroppo la maggior parte fallisce dopo poco tempo.

Esiste una formula magica per fare parte della piccolissima percentuale di quelle che ce la fanno? Sfortunatamente no, però possiamo adottare un approccio scientifico al business che ci consente di minimizzare i rischi e di aumentare le nostre probabilità di successo.

Vedremo perché l’approccio tradizionale non funziona e affronteremo, grazie a strumenti come il business model canvas, un nuovo processo basato sullo sviluppo del cliente anziché sullo sviluppo del prodotto; impareremo a fare esperimenti che ci insegnino nel minor tempo e con il minor costo possibile come validare le nostre ipotesi sul prodotto e sul modello di crescita.

Al termine del workshop i partecipanti presenteranno il lavoro portato avanti nell’intero percorso. Per partecipare al workshop è consigliato l’uso di un computer.

Faculty

copy-FrankensteinGarage-4501

Dal 2011 FrankensteinGarage organizza workshop, eventi ed attività inerenti alla fabbricazione digitale, physical computing, stampa 3D, per diffondere la cultura dei makers in Italia. Da questi corsi è nato “Il Manuale del Maker“, un testo pratico e concreto che si spera possa essere d’aiuto a chi vuole entrare nel meraviglioso mondo dei maker.

Docente

Maietta_bn

Andrea Maietta
Senior Analyst e Co-founder presso Frankenstein Garage, Andrea Maietta, cura la formazione, la comunicazione e l’organizzazione degli eventi destreggiandosi tra firmware e chitarre, aiutando i clienti a capire i propri bisogni e di fornire loro soluzioni adeguate per costruire valore. Da sempre interessato a imparare e condividere, ha una laurea con lode in informatica mai tolta dal tubo in cui l’ha ricevuta. Partecipa regolarmente come speaker a conferenze di livello nazionale, trattando temi come la progettazione dell’esperienza utente, i processi mentali, il physical computing, i modelli di business. Per diffondere la cultura dei maker in Italia diventa uno dei fondatori del Frankenstein Garage, dove Ha scritto con Paolo Aliverti il testo introduttivo “Il manuale del maker” (www.ilmanualedelmaker.it), una guida pratica e completa per diventare protagonisti della nuova rivoluzione industriale.

Ulteriori informazioni

Se desideri ricevere ulteriori informazioni scrivici o telefona al numero 339-1432355.